Il progetto Work4Integration mira ad aumentare l’inclusione lavorativa e a migliorare le condizioni di lavoro dei migranti.
Grazie all’accompagnamento per l’uso di nuove strategie e modalità per la ricerca del lavoro, vogliamo dare ai migranti nuove opportunità di rafforzare la loro autonomia in modo che possano sottrarsi al mercato del lavoro nero e allo sfruttamento di posizioni lavorative precarie e non riconosciute.

le attività

Per chi è straniero cercare lavoro, o meglio, il lavoro adatto, può essere estremamente problematico. La scarsa conoscenza della lingua locale, il mancato riconoscimento dei titoli esteri e le differenze socio-culturali sono spesso ostacoli difficili da superare. Per questo i servizi che il progetto offre ai cittadini migranti sono percorsi di inserimento lavorativo e supporto multidisciplinare. Per aiutare le imprese che decidono di impiegare manodopera migrante, il progetto prevede workshop e percorsi di inserimento in stage/lavorativi. Lo staff di progetto assicura un accompagnamento personalizzato durante tutto il percorso formativo e di inserimento lavorativo.

Il progetto coinvolgerà tre Paesi dell’Unione europea, Italia, Belgio e Svezia, offrendo servizi in parte diversificati tra i vari territori.

Grazie alla collaborazione di Fondazione Punto.Sud, verrà promosso uno scambio di buone pratiche a livello europeo al fine di sviluppare un modello strategico di azione sull’inserimento lavorativo dei migranti.

Scopri tutte le attività!